Afganistan

       
Smaller Bamyan Buddha from base, Afghanistan

Posti d'interesse

Suggerisci un nuovo posto d'interesse  

Città principali

Regioni

Recensioni degli utenti (0)

| Giudizio medio: 0 Scrivi una recensione

L'Afghanistan è uno Stato di 647.500 km² e di 31.889.923 abitanti stimati al luglio 2007. La sua capitale è Kabul. Confina ad ovest con l'Iran, a sud e a est con il Pakistan, a nord con il Turkmenistan, l'Uzbekistan e il Tagikistan e con la Cina nella regione più a est della nazione (corridoio del Vacan). Tra la caduta dei Talebani in seguito all'arrivo delle forze alleate e la riunione del gran consiglio per la stesura della nuova costituzione, l'Afghanistan veniva indicato dall'Occidente come Stato provvisorio islamico dell'Afghanistan. Con la sua nuova costituzione il paese viene ora ufficialmente chiamato Repubblica Islamica dell'Afghanistan. L'attuale presidente è Hamid Karzai, in carica dal dicembre 2004. Le lingue ufficiali del paese sono il persiano e il pashtu.

Capitale KABUL
Moneta Afgano
Prefisso internazionale 0093
Lingue parlate

Dari e Pashto

Passaporto

DOCUMENTAZIONE NECESSARIA PER L’ACCESSO AL PAESE Passaporto: necessario, con validità residua di almeno tre mesi. Per le eventuali modifiche relative alla validità residua richiesta del passaporto si consiglia di informarsi preventivamente presso l’Ambasciata o il Consolato del Paese presente in Italia o presso il proprio Agente di viaggio. VIAGGI ALL’ESTERO DEI MINORI: si prega di consultare il Focus: “Prima di partire / documenti per viaggi all’estero di minori” sulla home page di questo sito. Visto d’ingresso: necessario, da richiedersi presso l’Ambasciata dell’Afghanistan a Roma. Formalità valutarie e doganali: l’esportazione di tappeti e pietre preziose dall'Afghanistan è sottoposta a restrizioni e imposte doganali.

Sanità

Le condizioni igienico-sanitarie sono in genere di pessimo livello. Non esiste un sistema di acquedotti, né un sistema fognario-depurativo pubblico: l'acqua è disponibile solo tramite pozzi privati che comunque sono contaminati da scarichi di liquami, non essendoci un sistema centralizzato di fognature. Non esistono ambulatori e strutture ospedaliere adeguati agli standard occidentali, se non quelli militari internazionali, che sono a pagamento per il personale civile e non offrono l'intera gamma di prestazioni mediche. Per grandi interventi medico-chirurgici o prestazioni sanitarie particolari è necessario il rientro in Italia o il trattamento in strutture ospedaliere nei Paesi vicini. I medicinali reperibili, quando possibile, risultano scaduti, contraffatti o di scarsa qualità. In inverno, le rigide condizioni atmosferiche limitano la disponibilità di voli, precludendo l'accesso agli ospedali dei Paesi limitrofi. Nel Paese sono diffuse le seguenti malattie: lesmaniosi, dissenteria, colera, salmonellosi, tifo, paratifo, malaria e pertosse. La poliomielite è endemica. Un’epidemia di collera si sta diffondendo rapidamente nella provincia meridionale di Khandahar ove si e’ registrata la morte di decine di bambini dall’inizio del 2011. L’80% dei casi riguarda bambini di eta’ inferiore ai cinque anni. La principale causa dell’epidemia e’ una palese mancanza di strutture igienico-sanitarie nelle famiglie afghane e la mancanza di acqua potabile. Si consiglia di stipulare, prima di intraprendere il viaggio, un’assicurazione sanitaria che preveda, oltre alla copertura delle spese mediche, anche l’eventuale rimpatrio aereo sanitario o il trasferimento in altro Paese. AVVERTENZE Si consiglia di: • disinfettare preventivamente alimenti freschi acquistati in loco, e preferire comunque alimenti confezionati; • bere solo acqua e bibite in bottiglia, senza aggiunta di ghiaccio; • vaccinarsi, previo parere medico, contro il colera, il tifo, la polio, l’epatite A e B, il tetano e la difterite; • effettuare, sempre previo parere medico, la profilassi antimalarica. Si consiglia inoltre di adottare, durante la permanenza nel Paese, misure preventive contro le punture di zanzara indicate sotto la voce “FOCUS” sull’home page di questo sito.

Telefonia

esistono due reti di telefonia mobile locale compatibili con quelle italiane.

Informazioni utili

PRT HERAT - Provincial Reconstruction Team – Componente civile Tel. +39 0646913666

Clima

in prevalenza continentale e secco, con inverni rigidi ed estati torride.

Viabilità

Patente patente internazionale (modello Convenzione di Ginevra 1949). Assicurazione auto RCA obbligatoria. E' necessaria per i visitatori un'assicurazione a breve termine (min. 1 settimana), ottenibile a Kabul, con garanzia illimitata per lesioni corporali e per un controvalore di min. 40.000 US $ per i danni materiali. N.B.: Per l'importazione temporanea di un veicolo privato è necessaria l'autorizzazione preventiva del Ministero del Commercio (v. Indirizzi utili). E' consigliata la presentazione dell'inventario per l'importazione temporanea di campers e caravan. Trasporti: è altamente sconsigliato l'utilizzo di mezzi pubblici, inclusi i taxi. Non esiste la rete ferroviaria e quella stradale è molto limitata, ad eccezione di pochissime direttrici. Oltre alla compagnia di bandiera afghana, Ariana (soggetta a divieto operativo nel territorio della Comunità Europea), operano altre tre compagnie locali che collegano Kabul con i principali centri del Paese e con alcune destinazioni regionali. La Azerbaijan Airlines collega Kabul con Baku.

Condividi con i tuoi amici:

PRESS
Sei un giornalista, fotografo o videoreporter di viaggio ed hai del materiale per Afganistan?

Iscriviti e aggiungi Afganistan tra i posti in cui sei stato
Partnership
Video Afganistan
Bande Amir, Afghanistan 2006
NATO - Afghanistan's first national park: Band-E Amir
Historic footage of Bamiyan statues
Buddhas of Bamiyan - in 1999 and 2011

Vedi tutti i video di Afganistan »
ESC

Oppure registrati per commentare il diario
Lingue: Italiano - English

Chi siamo - Condizioni - Crea una Scheda Business - Opportunità di lavoro - Centro assistenza - Legge sulla privacy -

Tripblend © 2012 - Tutti i diritti riservati - Tripblend è proprietà di Imagina Studio - P.Iva IT01083440329 - Per maggiori informazioni: Num. Verde 800.910492 oppure info@tripblend.com