Emirati Arabi Uniti

       
al Mahara restaurant in the Burj al Arab. Fishes include Humphead Wrasse (Cheilinus undulatus), Blacktip Reef Shark (Carcharhinus melanopterus), Fusiliers

Posti d'interesse

Suggerisci un nuovo posto d'interesse  

Città principali

Regioni

Recensioni degli utenti (0)

| Giudizio medio: 0 Scrivi una recensione
Gli Emirati Arabi Uniti sono uno stato nel sud-est della penisola araba, nell'Asia sud-occidentale, e composto da sette emirati: Abu Dhabi, Ajman, Dubai, Fujaira, Ras al-Khaima, Sharja e Umm al-Qaywayn. Prima del 1971, erano noti come gli Stati della tregua (Trucial States), con riferimento ad una tregua imposta nel XIX secolo dai britannici ad alcuni sceicchi arabi che non contrastavano, e anzi foraggiavano, attività piratesche miranti a colpire il naviglio transitante nel tratto di mare di loro competenza. La nazione confina con l'Oman a sud-est, con l'Arabia Saudita a sud-ovest ed è bagnata dal Golfo Persico a nord.

Gli Emirati Arabi Uniti hanno un'economia aperta, con il sesto reddito pro-capite del mondo. Le esportazioni di petrolio e di gas naturale svolgono un ruolo importante nell'economia dello Stato, soprattutto in quella di Abu Dhabi. Oltre l'85% dell'economia degli Emirati Arabi Uniti si basa sulle esportazioni di risorse naturali. L'industria metallurgica (soprattutto dell'alluminio, dell'acciaio, del ferro) insieme al settore tessile sono capaci di produrre una quantità molto significativa del PIL e si prevede che entro i prossimi 40-60 anni, di superare le entrate derivanti dal petrolio e le esportazioni di gas naturale.

Il boom edilizio ha portato il governo del Paese ad investire in infrastrutture molto costose che includono il Burj Dubai, il cui nome è stato cambiato nel 2011 in Burj Khalifa, l'edificio più alto del mondo, il Dubai World Central International Airport, che, una volta completato, sarà l'aeroporto più costoso mai costruito, e le tre Palm Islands, le isole artificiali più grandi al mondo. Altri progetti riguardano il Dubai Mall, il centro commerciale più grande del mondo, e un arcipelago artificiale chiamato The World, che mira ad aumentare industria del turismo, in rapida crescita a Dubai. Per quanto riguarda il settore dello spettacolo è in costruzione Dubailand, che dovrebbe essere due volte le dimensione di Disney World, e la Dubai Sports City, che non solo fornirà la "casa" per le squadre sportive locali, ma può far parte della futura offerta olimpica degli Emirati Arabi Uniti. Tuttavia, la preoccupazione principale è che questo boom edilizio, costruito sul debito e sulla speculazione, possa creare una crisi del bilancio statale, come è accaduto a Dubai.

Le importazioni principali degli Emirati sono i manufatti, i macchinari, le attrezzature e i mezzi di trasporto.
Più di 200 aziende operano nel complesso di Jebel Ali a Dubai, che include un porto in acque profonde e una zona di libero scambio per la produzione e distribuzione di tutti i beni prodotti dallo Stato e un impianto di dissalazione dell'acqua di grande potenza, una fonderia d'alluminio, e un'unità di montaggio dell'acciaio. Il complesso è attualmente in fase di espansione, con sezioni di terreni vuote, "prenotate" per i diversi settori dell'industria. L'aeroporto più grande del Paese è Dubai World Central International Airport. Gli Emirati Arabi Uniti fanno parte del Consiglio di Cooperazione del Golfo (GCC).
La valuta degli Emirati Arabi Uniti è il Dirham degli Emirati Arabi Uniti.

Gli Emirati Arabi Uniti sono considerati un paradiso fiscale. Il sistema fiscale italiano, col Decreto Ministeriale 04/05/1999, ha inserito gli Emirati Arabi Uniti tra gli Stati o Territori aventi un regime fiscale privilegiato, nella cosiddetta Lista nera o Black List (come viene più comunemente indicata), ponendo quindi limitazioni fiscali ai rapporti economico commerciali che si intrattengono tra le aziende italiane ed i soggetti ubicati in tale territorio. Successivamente con il Decreto del 21 novembre 2001 ha modificato la Lista nera. In particolare nell'art.2 inserisce gli Emirati Arabi Uniti tra i Paradisi con esclusioni: le società operanti nei settori petrolifero e petrolchimico e le banche estere sono infatti regolarmente assoggettate ad imposta.

Capitale ABU DHABI
Moneta Dirham (AED)
Prefisso internazionale 00971
Lingue parlate arabo, inglese
Passaporto

Passaporto: necessario e con validità residua di almeno sei mesi al momento del viaggio. Per le eventuali modifiche relative alla validità residua richiesta del passaporto, si consiglia di informarsi preventivamente presso l’Ambasciata o il Consolato del Paese presente in Italia o presso il proprio Agente di viaggio.

Sanità

La situazione sanitaria in generale è buona. Nel Paese operano numerose cliniche, soprattutto private, all'avanguardia per mezzi e personale. Nessuna difficoltà per i rimpatri di emergenza essendo il Paese servito da 4 aeroporti internazionali. Le spese sanitarie o quelle per un eventuale rimpatrio sono a carico dell’interessato. Pertanto si consiglia di stipulare, prima di intraprendere il viaggio, un'assicurazione sanitaria che preveda, oltre alla copertura delle spese mediche, anche l'eventuale rimpatrio aereo sanitario o il trasferimento in altro Paese. Non sono segnalate epidemie. Avvertenze In considerazione del clima, che in alcuni periodi (giugno-ottobre) dell’anno registra temperature molto elevate si consiglia di adottare le misure preventive igienico - alimentari del caso.

Clima

attraversato dal Tropico del Cancro, il Paese ha un clima in prevalenza arido, con temperature elevate, forti escursioni termiche e tassi di umidità che superano il 90%. Durante il periodo estivo (giugno-ottobre) si registrano valori tra 35 e 50 gradi. Nella stagione invernale la temperatura scende a livelli più accettabili: 20-35 gradi di giorno e non meno di 15 gradi la notte. Le precipitazioni sono molto rare e raggiungono, nelle zone pianeggianti e costiere e nelle regioni montuose, rispettivamente i 4,2 ed i 15 cm annui.

Viabilità

Patente Internazionale, modello Convenzione di Ginevra 1949. A partire da gennaio 2008 è accettata anche la Patente Internazionale modello Convenzione di Vienna 1968. Assicurazione auto Obbligatoria. Temporanea importazione di veicoli È richiesto il "carnet di passaggio in dogana" per veicoli importati temporaneamente.

Condividi con i tuoi amici:

PRESS
Sei un giornalista, fotografo o videoreporter di viaggio ed hai del materiale per Emirati Arabi Uniti?

Iscriviti e aggiungi Emirati Arabi Uniti tra i posti in cui sei stato
Partnership
Album degli utenti per "Emirati Arabi Uniti"
Il mio viaggio a Dubai
Il mio viaggio a Dubai
Pubblicato da Annapaola Trevisani
Dubai 2012
Dubai 2012
Pubblicato da Micol Brusaferro
Video Emirati Arabi Uniti
Burj Al Arab -World's only seven star hotel
Dubai - Burj Al Arab - The World Most Luxurious Hotel HD
Roger Federer and Andre Agassi..
Dubai Renames World's Tallest Tower Burj Khalifa

Vedi tutti i video di Emirati Arabi Uniti »
ESC

Oppure registrati per commentare il diario
Lingue: Italiano - English

Chi siamo - Condizioni - Crea una Scheda Business - Opportunità di lavoro - Centro assistenza - Legge sulla privacy -

Tripblend © 2012 - Tutti i diritti riservati - Tripblend è proprietà di Imagina Studio - P.Iva IT01083440329 - Per maggiori informazioni: Num. Verde 800.910492 oppure info@tripblend.com