Playas del Coco

Posti d'interesse

Suggerisci un nuovo posto d'interesse  

Città principali

Regioni

Recensioni degli utenti (0)

| Giudizio medio: 0 Scrivi una recensione

ufficialmente Repubblica di Costa Rica, è uno stato (51.100 km², 4.300.000 abitanti, capitale San José) dell'America centrale. La Costa Rica è situata fra gli 8° 03' e gli 11° 13' di latitudine nord e gli 82° 32' e gli 85° 57', di longitudine ovest. Includendo l'area insulare (Isola del Coco) si estende su una superficie di 51.100 chilometri quadrati. È uno degli stati più piccoli del Centro America insieme al Belize e a El Salvador. Confina a nord con il Nicaragua, a est con il mar dei Caraibi e Panamá, a sud e a ovest con l'oceano Pacifico. Le coste si estendono per 1.228 km, dei quali 1.016 si affacciano sul versante del Pacifico e 212 km sul Mare dei Caraibi. La costa pacifica è caratterizzata da numerosi promontori e penisole che danno luogo a golfi e baie, spiagge di sabbia bianca che hanno favorito l'installazione, seppure in maniera non aggressiva per l'ambiente, di infrastrutture turistiche. La costa atlantica, al contrario, sebbene sia più regolare, è meno adatta allo sviluppo del turismo balneare. La Costa Rica è una repubblica presidenziale. La lingua ufficiale è quella spagnola.

Capitale San José
Moneta Colón della Costa Rica (CRC)
Prefisso internazionale 00506
Lingue parlate spagnolo, inglese
Passaporto

Passaporto: necessario, con validità residua di almeno 3 mesi al momento dell’ingresso nel Paese. In caso di furto del passaporto la Cancelleria Consolare dell’Ambasciata d’Italia emette un foglio di rientro (gratuito e rilasciato a vista) che, però, non permette il transito negli aeroporti degli Stati Uniti. Coloro che fossero in possesso di un biglietto aereo di ritorno che preveda il transito negli USA, a meno che non possano cambiare prenotazione, devono pertanto attendere il rilascio di un nuovo passaporto elettronico dopo che l’Ambasciata avrà chiesto e ottenuto il nulla osta e la delega dalla Questura italiana competente. L’attesa può variare da pochi giorni fino ad un mese, a seconda della Questura competente. Dal 12 gennaio 2009, per i cittadini degli Stati facenti parte del Visa Waiwer Program (VWP) che si recano temporaneamente negli Stati Uniti per turismo o motivi di lavoro, è obbligatorio registrare on-line (sito web https://esta.cbp.dhs.gov) i propri dati utilizzando la procedura elettronica “Electronic System for Travel Authorization” (ESTA). L’ESTA sostituisce la compilazione del modulo cartaceo I-94W e consente alle Autorità degli Stati Uniti di effettuare il controllo sulle persone che hanno intenzione di entrare in territorio statunitense, anche se solo per transito, prima del loro imbarco su nave o aereo. Si consiglia in ogni caso di prendere nota di quanto esposto alla voce "Visto d’Ingresso” di questo sito o di consultare direttamente il sito Internet del Dipartimento di Stato USA: www.cbp.gov/travel.

Sanità

La situazione sanitaria in generale è discreta. Le prestazioni mediche ed ospedaliere sono abbastanza buone, ma molto onerose nei centri di cura privati, di norma previa presentazione della carta di credito quale garanzia per la copertura delle spese, tranne in caso di emergenza. La disponibilità di medicinali è discreta ma il loro costo è spesso molto elevato. In questi ultimi anni si è registrato un aumento dei casi di febbre “dengue” (endemica nel Paese), soprattutto nel periodo delle piogge, non solo nelle zone costiere, ma anche nell’altopiano e nelle principali città, a causa delle precarie condizioni sanitarie degli insediamenti più poveri, inclusa la capitale. Si segnala che la variante emorragica del “dengue”, in realtà poco diffusa, potrebbe essere mortale. Anche i casi di malaria sono in aumento, e principalmente localizzati nelle zone costiere a sud-est del Paese. Numerosi sono i casi di infezioni gastrointestinali, dovuti principalmente alla contaminazione dell’acqua o dei cibi (specie le verdure crude o le bevande acquistate per strada) ma anche a infezioni virali. Particolarmente diffuso nel Paese l'e-choli. Si consiglia di stipulare, prima di intraprendere il viaggio, un’assicurazione sanitaria che preveda, oltre alla copertura delle spese mediche, anche l’eventuale rimpatrio aereo sanitario o il trasferimento in altro Paese.

Informazioni utili

Automobile Club locale Automovil Club de Costarica (ACCR) Apartado Postal 4646-1000 SAN JOSE 1000 Tel. +506 2200443 Fax +506 2960211 e-mail: info@automovilclubcr.com Internet: www.automovilclubcr.com

Clima

temperato nella zona centrale con una temperatura media che va da 21 a 23 gradi, mentre il clima è più caldo e umido nelle zone costiere. Si riscontrano temperature più elevate sul versante pacifico con una media di 28 gradi. La stagione piovosa va da maggio a novembre (sul versante caraibico da ottobre a gennaio), mentre quella secca va da dicembre ad aprile. Durante la stagione delle piogge, il Paese è colpito da forti temporali e, talvolta, anche da uragani che provocano frequentemente alluvioni e straripamento di fiumi e smottamenti sulle strade. Questi fenomeni naturali potrebbero rendere inagibili, anche per settimane, strade e ponti specie sulle coste, con conseguente isolamento e disagio per abitanti e turisti. La stagione dei cicloni nelle zone caraibiche, inizia ufficialmente a giugno ma i primi uragani e le tempeste tropicali possono iniziare a verificarsi già verso la fine di luglio. In particolare, il rischio di fenomeni ciclonici permane nei mesi di agosto, settembre e ottobre. Si consiglia pertanto di verificare, prima della partenza, la situazione meteorologica delle zone che si intendono visitare, contattando il proprio agente di viaggio o consultando direttamente web specializzati quali il “Tropical Prediction Center” di Miami (www.nhc.noaa.gov) o quello della “Commissione Nazionale di Emergenza” (www.cne.go.cr). Per informazioni sull’accessibilità delle vie di comunicazione si può inoltre visitare la pagina web: http://www.transito.go.cr./estadorutas/index.html.

Viabilità

Assicurazione auto Assicurazione sulla responsabilità civile obbligatoria. Temporanea importazione di veicoli È richiesto il "carnet di passaggio in dogana" per veicoli importati temporaneamente. Trasporti in generale Per gli standard della regione esiste un discreto servizio di trasporto stradale (linee di autobus in concessione a privati) per chi è diretto nelle principali località del Paese. In città il servizio di autobus e taxi è relativamente buono. Non esistono trasporti su rotaia tranne una limitata linea urbana che attraversa il centro della capitale ed una a scopo quasi esclusivamente turistico che collega saltuariamente San Jose’ con la costa pacifica e fa ritorno lo stesso giorno. Non esistono voli che colleghino direttamente il Costa Rica con l’Italia. Vi sono connessioni con scalo in Spagna (Iberia), in Germania (voli Condor Air, con un ulteriore scalo), in Messico (Air France e KLM), a Panama (KLM), in diversi aeroporti USA (Martinair/KLM, Lufthansa e le principali compagnie statunitensi) e in Venezuela (Lacsa-Alitalia, Airfrance e Lufthansa). La tassa d’imbarco in dollari USA all’uscita dal paese, da pagare in aeroporto, è di US$ 28 per un soggiorno turistico sino a 90 giorni.

Condividi con i tuoi amici:

PRESS
Sei un giornalista, fotografo o videoreporter di viaggio ed hai del materiale per Costa Rica?

Iscriviti e aggiungi Costa Rica tra i posti in cui sei stato
1 diari parlano di "Costa Rica"
Mondiali in Brasile Volo e soggiorno
Mondiali in Brasile Volo e soggiorno
Pubblicato da Liciatur Viagens & Turismo Ltda
Partnership
Video Costa Rica
Life: Costa Rica / Panama - Talamanca Range, Amistad Reserves and National Park
ESC

Oppure registrati per commentare il diario
Lingue: Italiano - English

Chi siamo - Condizioni - Crea una Scheda Business - Opportunità di lavoro - Centro assistenza - Legge sulla privacy -

Tripblend © 2012 - Tutti i diritti riservati - Tripblend è proprietà di Imagina Studio - P.Iva IT01083440329 - Per maggiori informazioni: Num. Verde 800.910492 oppure info@tripblend.com