Bielorussia

       
Minsk

Posti d'interesse

Suggerisci un nuovo posto d'interesse  

Città principali

Regioni

Recensioni degli utenti (0)

| Giudizio medio: 0 Scrivi una recensione

è uno stato (207.595 km², 9.467.700 abitanti il 1º agosto 2010, capitale Minsk) dell'Europa orientale. Confina a ovest con Polonia e Lituania, a est con la Russia, a sud con l'Ucraina e a nord con la Lettonia; è uno stato senza sbocco al mare. La Bielorussia è una repubblica, l'attuale presidente della repubblica è Aleksandr Lukašenko e il primo ministro è Sergej Sidorski. Le lingue ufficiali sono il bielorusso e il russo dal 1995. Storicamente, in italiano, la Bielorussia veniva a volte indicata come Russia Bianca o "Rutenia Bianca", una traduzione letterale del nome. Questa traduzione viene usata anche in altre lingue, ad esempio, Weißrussland in tedesco, Baltarusija (Baltarus, oggi) in lituano e Valkovenäjä in finlandese. Il nome "Bielorussia" (Белоруссия), come anche "Russia Bianca", è considerato denigratorio da alcuni, ed è percepito come una reminiscenza dell'imperialismo russo e sovietico e delle politiche di russificazione (il titolo completo dello zar russo era "Imperatore di tutte le Russie - Grande, Piccola e Bianca"). Per questo motivo viene a volte preferito il nome "Belarus". Rus' fa riferimento alla popolazione che precedette Russi, Ucraini e Bielorussi. I nomi, Russia Bianca, Russia Alba, Russija Alba, Wit Rusland, Weiss Reussen, White Russia, Weiß Russland, possono essere trovati, in varie lingue, su vecchie mappe antecedenti l'impero Russo. Altrettanto frequentemente si possono trovare i nomi Rutenia Bianca, Ruthenia Alba, Ruthenie Blanche e Weiß Ruthenien. Comunque esiste molta confusione sulla localizzazione del territorio, dovuta al fatto che si tratta di un territorio pianeggiante i cui confini sono cambiati continuamente nel corso dei secoli. Ne sia a riprova il fatto che alcune mappe antiche segnano "Rutenia Alba" sul territorio della Moscovia, in una regione oggi comunemente identificata come il cuore della Grande Russia. Una spiegazione di queste incertezze si può trovare nel Rerum Moscoviticarum Commentarii di Sigismund von Herberstein. Secondo il testo, i primi zar moscoviti indossavano vesti bianche – per distinguersi dagli imperatori Bizantini che usavano vesti color porpora e da quelli Persiani che vestivano in rosso – in accordo con la dottrina della Terza Roma, che voleva rendere Mosca il fulcro del Cristianesimo mondiale. Così, i governanti della Moscovia vennero chiamati "Zar Bianchi": « Sunt qui principem Moscoviae Album Regem nuncupant. Ego quidem causam diligenter quaerebam, cur Regis Albi nomine appellaretur » (Rerum Moscoviticarum Commentarii) Questo appellativo, assieme alla dicitura solenne "Zarato Bianco", fu in uso fino alla fine dell'Impero. Alla fine, questo colore venne trasferito al nome dell'Armata Bianca, che combatté contro l'Armata Rossa durante la guerra civile. Non è ancora chiaro come il nome "Russia Bianca" sia infine stato applicato ai Bielorussi. Ci sono diverse ipotesi speculative, ma nessuna conclusiva prova documentale è stata trovata per alcuna di esse. Una di queste teorie si basa sul fatto accettato che l'etnia bielorussa si sia formata principalmente dalle interazioni storiche tra etnie slave e baltiche. La radice "balt-" significa "bianco" nelle lingue e dialetti del ceppo baltico, ovvero, in lituano e lettone. Quindi "Mar Baltico" (Balta jura in Lituano) significa letteralmente "mare bianco". Di conseguenza "Balta Rusija" potrebbe essere stata l'originale autodenominazione, piuttosto che una successiva derivata dalla "Russia". Un'altra teoria suggerisce che l'etnia bielorussa avesse capelli chiari, essendo vicina a quelle baltica e scandinava. Un'altra ancora è quella secondo cui i bielorussi sono così nominati per il colore predominante dei loro abiti tradizionali (lino non colorato). Un'altra teoria fa risalire l'etimologia del termine Belarus' ad una corrispondenza, tipica dei toponimi di origine slava, tra i colori ed i punti cardinali: secondo quest'ipotesi, il colore bianco sarebbe stato associato dagli antichi Slavi all'Ovest, pertanto la Belarus' non sarebbe altro che la "Rus' occidentale"; a supporto di questa teoria, si adduce come prova l'etimologia del toponimo Belgrado, in Serbo Beograd, che corrisponderebbe al Russo belyj gorod, cioè "città bianca" ovvero "città dell'Ovest". Esempi simili di nomi "colorati" nelle etnie slave sono i Serbi Bianchi e i Croati Bianchi; mentre in Cina troviamo i Miao Rossi, Neri e Verdi.

Capitale MINSK
Moneta Rublo bielorusso
Prefisso internazionale 00375
Lingue parlate

Russo e Bielorusso

Passaporto

Passaporto: necessario. Si consiglia in ogni caso di informarsi preventivamente presso l’Ambasciata o il Consolato del Paese presente in Italia o presso il proprio Agente di viaggio.

Sanità

Il Paese è ancora segnato dalle conseguenze della catastrofe di Chernobyl, che ha contaminato alcune zone in modo molto grave ("zona di esclusione") ed altre in maniera meno sensibile ("zone a rischio"), soprattutto nel Sud Est (Gomel e Mogilev), ed a "macchia di leopardo" su tutto il territorio nazionale. In caso di lunga permanenza, si tenga presente la possibilità di contaminazione radioattiva sia attraverso il cibo, sia nelle zone colpite succitate. L'assistenza medica presso le strutture sanitarie statali bielorusse è di livello sufficiente ma non completa; in tali strutture esistono dei reparti a pagamento, dove è possibile avere un servizio migliore. In casi gravi è comunque consigliabile rientrare per farsi curare in patria. Sebbene la maggior parte dei farmaci di uso comune sia disponibile, si raccomanda al viaggiatore che necessiti di farmaci specializzati di portare con sé le quantità necessarie per il periodo di soggiorno e di annotare i principi attivi, anche in considerazione della barriera linguistica e dalla diversa denominazione commerciale della maggior parte dei preparati. In caso di necessità, il numero unico nazionale per la chiamata del soccorso sanitario è 103. Qualora fosse necessario effettuare rimpatri sanitari d'emergenza, si possono utilizzare le compagnie aeree che operano quotidianamente (Lufthansa, Austrian Airlines, Lot). Esistono voli diretti Minsk - Roma Fiumicino e Minsk – Milano Malpensa, operati dalla compagnia di bandiera bielorussa "Belavia" (www.belavia.by, anche in lingua italiana) con frequenza di tre o quattro volte a settimana a seconda della stagione. E' obbligatorio, per la legge locale, munirsi di un'assicurazione personale comprendente la copertura per infortuni e cure mediche. Tale assicurazione deve essere obbligatoriamente stipulata con Compagnie Assicurative autorizzate dal Governo bielorusso (di fatto sono solo Compagnie assicurative locali). E' possibile la stipula di tali assicurazioni all’arrivo all’aeroporto o quando si attraversa la frontiera bielorussa. Le assicurazioni stipulate con altre compagnie (comprese quelle emesse in Italia) non sono riconosciute valide sul territorio bielorusso. Avvertenze: Si consiglia di evitare di consumare cibo presumibilmente proveniente dalle zone contaminate, nonché in genere qualsiasi tipo di funghi. Si consiglia in ogni caso, prima della partenza, di contattare il proprio medico o le strutture sanitarie competenti per ulteriori consigli e/o indicazioni. Si attira altresi l’attenzione di coloro che intendono frequentare zone rurali, in particolare nel periodo estivo, sulle misure preventive da adottare nei confronti delle zecche che infestano le campagne e che veicolano notoriamente fattori contaminanti di gravi patologie.

Telefonia

la Repubblica di Belarus è interamente coperta dalla rete GSM.

Informazioni utili

Belarussian Auto Moto Touring Club (BKA) Zaharova St. 55 PO Box 218 Minsk 220005 tél.: +375 17 22 20 666 / 23 39 111 fax: +375 17 23 39 045 Il BKA dispone di un servizio di soccorso stradale ottenibile telefonando al numero 116 oppure al +375 17 222 0666

Clima

La capitale Minsk si trova a 234 m. sul livello del mare; il Paese non ha alture superiori ai 400 m. Inverno lungo e rigido con neve e gelo per circa 4 mesi; primavera ed autunno molto brevi; estate calda con frequenti mutamenti di tempo. A coloro che intendano permanere per lunghi periodi si suggerisce di dotarsi di abiti per tutte e quattro le stagioni.

Viabilità

Patente Patente italiana ; la patente internazionale è consigliata Assicurazione auto La Bielorussia fa parte della rete della "Carta Verde", che in Italia viene fornita dalla propria assicurazione. Gli automobilisti stranieri senza "Carta Verde" devono sottoscrivere una polizza a breve termine ottenibile in frontiera. Si raccomanda di possedere una polizza casco. Temporanea importazione di veicoli L'automobilista estero è tenuto a dichiarare l'importazione temporanea del veicolo sull'apposito formulario doganale da compilarsi all'arrivo. La durata dell'importazione temporanea dipende dalla durata del visto di ingresso dell'importatore. Si ricorda a chi guida all'estero un'auto non propria che è consigliabile avere una delega a condurre del proprietario, con firma autenticata dal notaio. Norme di guida Per motociclisti: casco di protezione e luci accese giorno e notte obbligatori. Per automobilisti:cinture di sicurezza:obbligatorio allacciarle sui sedili anteriori. Ai bambini di età inferiore ai 12 anni non è consentito viaggiare sui sedili anteriori delle autovetture. Estintore e borsa di primo soccorso: obbligatori a bordo del veicolo. Tasso alcolico nel sangue per tutti i guidatori :limite consentito 0 %

Condividi con i tuoi amici:

PRESS
Sei un giornalista, fotografo o videoreporter di viaggio ed hai del materiale per Bielorussia?

Iscriviti e aggiungi Bielorussia tra i posti in cui sei stato
Partnership
Video Bielorussia
Minsk City Travel Guide
Minsk - one of the most clean and beautiful City in the World
First real snow in Minsk. Winter 2011-2012
MINSK. WINTER. SNOW. МИНСК. ЗИМА. СНЕГ.
ESC

Oppure registrati per commentare il diario
Lingue: Italiano - English

Chi siamo - Condizioni - Crea una Scheda Business - Opportunità di lavoro - Centro assistenza - Legge sulla privacy -

Tripblend © 2012 - Tutti i diritti riservati - Tripblend è proprietà di Imagina Studio - P.Iva IT01083440329 - Per maggiori informazioni: Num. Verde 800.910492 oppure info@tripblend.com