Senegal

       
Dakar

Posti d'interesse

Suggerisci un nuovo posto d'interesse  

Nessun posto d'interesse segnalato


Città principali

Regioni

Recensioni degli utenti (0)

| Giudizio medio: 0 Scrivi una recensione
Il Senegal è uno Stato dell'Africa occidentale, con capitale Dakar. Il suo territorio si estende per circa 200.000 chilometri quadrati nell'estrema parte occidentale dell'Africa sudanese, sulla sinistra idrografica del fiume omonimo e sui bacini idrografici di alcuni fiumi minori; ad ovest si affaccia sull'oceano Atlantico. Il territorio senegalese si estende nel cosiddetto Sahel, la zona di transizione fra le regioni aride sahariane e quelle umide dell'Africa guineana. Il clima è tropicale, con una lunga stagione secca invernale e una stagione umida estiva la cui lunghezza aumenta procedendo da nord (circa 3 mesi) verso sud (6-7 mesi); il manto vegetale prevalente nel paese è quindi quello della savana, in alcune aree alterata a causa della fitta presenza umana. Secondo una stima del 2011 la popolazione del Senegal ammonta a 12,6 milioni di abitanti, per una densità di popolazione intorno ai 64 ab./km². La popolazione si addensa dove migliori sono le condizioni ambientali, vale a dire lungo la fascia costiera e nell'immediato entroterra; l'interno, in buona parte arido o semiarido, vede un popolamento molto più rado con addensamenti maggiori solo lungo il corso dei fiumi, dove maggiori sono le disponibilità idriche. La maggiore città del paese è la capitale Dakar, che conta circa 2,6 milioni di abitanti e concentra una buona parte dell'intera popolazione urbana del paese, dal momento che gli altri centri urbani di rilievo nazionale hanno dimensioni demografiche molto minori (100.000-200.000 abitanti). La popolazione senegalese è costituita da numerosi diversi gruppi etnici, fra i quali predominante è quello dei wolof, che costituisce circa il 43% della popolazione e la cui lingua costituisce una sorta di lingua franca nazionale insieme al francese. Il popolamento del territorio senegalese è molto antico, con tracce di presenza umana risalenti fino al Paleolitico; in epoche successive, il Senegal vide l'incontro di popolazioni nere provenienti da sudest o da est con popolazioni bianche provenienti dalle regioni nordafricane. Islamizzato a partire dall'XI secolo, il territorio senegalese venne interessato dal prolungato dominio coloniale europeo (francese, olandese inglese e portoghese), iniziato nel XV secolo e accentuatosi nel XIX quando cominciò ad interessare anche le zone interne del Paese. La Repubblica del Senegal si rese indipendente dalla Francia nel 1960, dapprima in unione con il Mali, successivamente come Stato indipendente. Dal punto di vista economico, il Senegal appare come una delle nazioni africane meno fragili, con un discreto livello di sviluppo del settore industriale (industria manifatturiera ed estrattiva) e dei servizi (nel Senegal hanno la sede numerose istituzioni finanziarie africane). L'agricoltura, che occupa la maggior parte della popolazione attiva, è abbastanza diversificata ed efficiente anche se si osserva ancora un'eccessiva dipendenza dalla coltura dell'arachide, retaggio del passato coloniale. Dal punto di vista dell'ordinamento dello Stato, il Senegal è una repubblica semipresidenziale; il capo dello Stato è Abdoulaye Wade, eletto nel 2000.
Capitale DAKAR
Moneta Franco CFA
Prefisso internazionale 00221
Lingue parlate francese e dialetti locali
Passaporto

necessario, con validità residua di almeno sei mesi. Per le eventuali modifiche a tale norma si consiglia di informarsi preventivamente presso l’Ambasciata o il Consolato del Paese presente in Italia o presso il proprio Agente di viaggio.

Sanità

Le strutture sanitarie private nella capitale sono generalmente affidabili, tranne che per la cura di alcune patologie specialistiche, mentre è sconsigliato il ricorso a strutture sanitarie pubbliche. Si consiglia, pertanto, di stipulare, prima di intraprendere il viaggio, una polizza assicurativa internazionale che preveda oltre alla copertura delle spese mediche anche l’eventuale rimpatrio d’emergenza. Si registra un’alta incidenza di malattie infettive a livello endemico quali, meningite, malaria, dengue, tifo e colera soprattutto nella stagione umida. Vi è inoltre rischio di infezione del virus della “Chikungunya”. Sono consigliate, previo parere medico, le seguenti vaccinazioni: febbre gialla, meningite, epatite A e B, tetano e tifo, nonché la profilassi antimalarica. Il tasso di AIDS è in crescita negli ultimi anni, soprattutto nelle regioni meridionali del Paese, ma ancora contenuto rispetto alla media della regione. Avvertenze Si consiglia di: - bere solo acqua minerale e bibite in bottiglia, senza l’aggiunta di ghiaccio. - fare attenzione al forte rischio regionale di contraffazione dei medicinali. Acquistare medicinali solamente in farmacie centrali, e, se possibile, portare con sé farmaci specialistici di scarsa disponibilità in Africa.

Telefonia

Sono presenti un operatore di telefonia fissa (Sonatel), e tre operatori di telefonia mobile (Orange, Tigo, Sudatel). Esistono accordi di roaming con tutti gli operatori italiani. A decorrere dal 07.10.2007 è cambiata la numerazione telefonica in Senegal: i numeri di telefonia fissa devono essere preceduti dal numero 33; i numeri di telefonia mobile dell’operatore Orange devono essere preceduti dal numero 77, quelli dell’operatore Tigo dal numero 76.

Clima

Stagione secca da fine novembre a maggio con temperatura sui 20-30°; stagione umida da giugno a metà novembre, con temperatura media sui 35°, alto tasso di umidità e possibilità di forti piogge e temporali.

Viabilità

Patente Internazionale (modello Convenzione di Ginevra 1949 oppure Vienna 1968). Assicurazione Assicurazione Rc da sottoscrivere in frontiera. Documenti per veicoli importati temporaneamente A seguito di comunicazione ufficiale delle dogane del Senegal, si informa che, a fare data dal dicembre 2008, i carnet ATA non sono più accettati per l’ingresso temporaneo dei veicoli; i carnet de “Passage en douane” (CPD) non sono più accettati per alcun veicolo. Viene invece rilasciato in dogana un “Passavant de circulation” per i veicoli di non residenti (turisti e non residenti o chiunque non dotato di veicolo registrato in Senegal). Il possesso di CPD o carnet ATA possono comunque agevolare il rilascio del Passavant. Tale documento, il cui costo dovrebbe aggirarsi tra i 10 e 20 Euro, avrà validità di 48 ore (lavorative, escluso dunque i giorni festivi), non rinnovabile, e destinato esclusivamente a coprire il percorso del veicolo dal punto di ingresso ad uno degli uffici preposti a Dakar ove si procederà alla registrazione ed alla trattazione di adeguata documentazione di circolazione con durata più ampia quale, per esempio, una “Authorisation d’admission temporaire exceptionnelle” di tre mesi. Trasporti interni: vengono generalmente effettuati per mezzo di piccole corriere, di solito in cattivo stato di manutenzione (car rapides), ovvero con taxi collettivi a sette posti (taxi-brousse). Le condizioni della rete stradale e l'inesistenza di un efficace pronto intervento stradale rendono sconsigliabili i viaggi in automobile all'interno del Paese. Collegamenti con l’Europa: I voli settimanali sono i seguenti: 7 voli con “Air France”, 5 con “Bruxelles Airlines”, 5 con “Iberia” e 7 con “TAP”. Inoltre, esistono due voli diretti settimanali per Milano con “Eurofly”.

Condividi con i tuoi amici:

PRESS
Sei un giornalista, fotografo o videoreporter di viaggio ed hai del materiale per Senegal?

Iscriviti e aggiungi Senegal tra i posti in cui sei stato
Partnership
Video Senegal
SENEGAL: Turismo Responsabile videoclip by SDF
ESC

Oppure registrati per commentare il diario
Lingue: Italiano - English

Chi siamo - Condizioni - Crea una Scheda Business - Opportunità di lavoro - Centro assistenza - Legge sulla privacy -

Tripblend © 2012 - Tutti i diritti riservati - Tripblend è proprietà di Imagina Studio - P.Iva IT01083440329 - Per maggiori informazioni: Num. Verde 800.910492 oppure info@tripblend.com