Polonia

       
Neptun Monument in Gdańsk

Posti d'interesse

Suggerisci un nuovo posto d'interesse  

Città principali

Regioni

Recensioni degli utenti (0)

| Giudizio medio: 0 Scrivi una recensione

è uno stato membro dell'Unione Europea e situato nell'Europa centrale. Ha un popolazione di 38.200.037 abitanti e una superficie di 313.893 km². La capitale è Varsavia. Confina a ovest con la Germania, a sud con la Repubblica Ceca e la Slovacchia, ad est con l'Ucraina e la Bielorussia, a nordest con la Lituania e l'exclave russa di Kaliningrad e a nord con il Mar Baltico. La Polonia è una repubblica parlamentare; l'attuale presidente della repubblica è Bronisław Komorowski, mentre il primo ministro (dal 9 novembre 2007) è Donald Tusk. Lo stato polacco ha una storia lunga più di un millennio; nel XVI secolo, sotto la dinastia Jagellone, era uno dei più ricchi e potenti paesi d'Europa. Il 3 maggio 1791, la Confederazione Polacco-Lituana definì la Costituzione Polacca di Maggio, la prima costituzione scritta d'Europa. Poco dopo, la Polonia cessò di esistere per 123 anni, in quanto spartita tra Russia, Austria e Prussia. L'indipendenza venne riguadagnata nel 1918, in seguito alla prima guerra mondiale, come Seconda Repubblica di Polonia. Dopo la seconda guerra mondiale, divenne uno stato satellite dell'Unione Sovietica, conosciuto come Repubblica Popolare Polacca (Polska Rzeczpospolita Ludowa o PRL). Nel 1989, le prime elezioni parzialmente libere dopo la seconda guerra mondiale, si conclusero con il movimento per la libertà che vinse contro il partito comunista. Il 12 marzo 1999 la Polonia è stata ammessa alla NATO. L'ingresso nell'Unione europea è avvenuto il 1º maggio 2004. Dalla fine del periodo comunista, la Polonia ha raggiunto un alto tasso di sviluppo e un miglioramento della qualità della vita.

Capitale VARSAVIA
Moneta Zloty
Prefisso internazionale 0048
Lingue parlate Polacco
Passaporto

E’ necessario viaggiare con uno dei due documenti in corso di validità da esibire in caso di richiesta da parte delle autorità locali. Il Paese fa parte dell’UE. Ai titolari di una carta d’identità valida per l’espatrio rinnovata si suggerisce di consultare la sezione “FOCUS” sulla home page di questo sito. Se si desidera soggiornare in Polonia per più di 90 giorni è necessario registrare il soggiorno presso l’Ufficio del Voivoda (Ufficio di Prefettura della Polonia su struttura regionale), verificando che i documenti (passaporto o carta d’identità valida per l’espatrio) siano validi per l'intero periodo del soggiorno. Con l’entrata del Paese nell’area Schengen sono stati eliminati i controlli alle frontiere terrestri, marittime e aeroportuali con i Paesi UE.

Sanità

Le strutture sanitarie locali sono accettabili e buona risulta essere la preparazione del personale medico. Sono presenti a Varsavia diverse cliniche e ambulatori privati (alcuni dei quali convenzionati con assicurazioni sanitarie internazionali) con personale che parla l'inglese. La situazione igienico-sanitaria è di buon livello. Si consiglia tuttavia di bere acqua minerale in quanto l'acqua corrente fornita dalla rete pubblica potrebbe non essere del tutto potabile. Nei mesi estivi è consigliabile - qualora si effettuino passeggiate in zone boscose - prestare attenzione ad eventuali punture di zecche. Sono stati riportati con una certa frequenza casi di malattie infettive dovute a simili punture. I cittadini italiani che si recano temporaneamente (per studio, turismo, affari o lavoro) nel Paese (Stato membro dell'Unione Europea) possono ricevere le cure mediche necessarie previste dall'assistenza sanitaria pubblica locale se dispongono della Tessera Europea di Assicurazione Malattia (TEAM), o Tessera Sanitaria. La TEAM sostituisce i precedenti modelli E110, E111, E119 ed E128 ed è in distribuzione da parte del Ministero dell'Economia e delle Finanze. Coloro che non l'avessero ancora ricevuta possono rivolgersi alla propria ASL e richiedere il "Certificato sostitutivo provvisorio". Si consiglia comunque di stipulare, prima di intraprendere il viaggio, un'assicurazione sanitaria che preveda, oltre alla copertura delle spese sanitarie, anche l'eventuale rimpatrio aereo sanitario o il trasferimento in altro Paese. Per i rimpatri d'emergenza, le compagnie Lot e Alitalia non sono in genere attrezzate per rimpatri aerei di malati in barella in quanto utilizzano sulle tratte tra la Polonia e l’Italia aerei con modeste capacità di carico. Possibilità di collegamento esistono però via Francoforte, Monaco, Vienna o Zurigo.

Clima

Il clima è continentale con breve estate abbastanza calda ed inverno molto freddo (da metà ottobre a metà aprile) con punte minime intorno ai -20°

Viabilità

Patente: Italiana. Assicurazione auto L'assicurazione per la responsabilità civile è obbligatoria per tutti i veicoli con cilindrata superiore a 50 cm³ immatricolati in Polonia o all'estero. L'assicurazione italiana è valida in Polonia. Veicoli temporaneamente importati senza documenti doganali Un veicolo può essere temporaneamente importato in Polonia per una durata massima di 6 mesi per ogni periodo di 1 anno. Delega a condurre Si ricorda a chi guida all'estero un'auto non propria che è consigliabile avere una delega a condurre del proprietario con firma autenticata presso un notaio. Norme di guida Equipaggiamento obbligatorio Casco di protezione per motociclisti: obbligatorio. Cinture di sicurezza: L'uso è obbligatorio per il guidatore e per i passeggeri dei posti anteriori, per qualsiasi veicolo circolante. L'uso delle cinture nei posti posteriori è obbligatorio nei veicoli che ne sono equipaggiati. Bambini: un bambino di età inferiore ai 12 anni e di altezza inferiore ai 150 cm deve essere assicurato ad una cintura di sicurezza adattata alla sua taglia o sistemato in un seggiolino speciale o altro sistema di ritenzione omologati. Luci: In caso di scarsa visibilità per nebbia o pioggia si deve circolare con le luci anabbaglianti e/o i fari antinebbia accesi e dare delle piccole segnalazioni acustiche durante i sorpassi. Di notte sono ammessi i fari antinebbia sulle strade tortuose. Autoveicoli e ciclomotori devono circolare con le luci anabbaglianti o le luci di marcia diurna accese sia di giorno che di notte durante tutto l'anno sia in città che fuori dei centri abitati. Triangolo: obbligatorio Tasso alcolemico Limite legale: Il tasso massimo di alcolemia per un conducente è di 0,02%. Un conducente il cui sangue contiene tra 0,02% e 0,05% è passibile di multe fino a 5000 PLN e di vedersi sospendere la patente fino a 3 anni. Se contiene una percentuale superiore a 0,05% la multa è determinata da un tribunale, è prevista la sospensione della patente fino a 10 anni e la carcerazione fino a 2 anni. Test: La polizia può richiedere a chiunque sia alla guida di un veicolo di sottoporsi al test dell'alito. Il test dell'alcolemia è comunque obbligatorio in caso di incidente che abbia causato danni corporali o in seguito ad infrazione grave. Attenzione: in Polonia la guida in stato di ebbrezza (una lattina di birra è sufficiente a raggiungere il massimo consentito) è un reato penale. Come tale viene sanzionato con il ritiro immediato della patente, il fermo di polizia fino a 48 ore, con conseguenti accertamenti ed un procedimento giudiziario: il Tribunale puo’ sancire il ritiro della patente anche per un anno, a seconda della gravità della violazione di legge riscontrata. Multe ed altre sanzioni Multe sul posto Un agente di polizia può comminare ed incassare sul posto una multa per infrazione al codice della strada. L'importo, variabile da 50 a 500 PLN, dipende dall'infrazione commessa. La polizia è autorizzata a richiedere il pagamento in contanti di una multa agli automobilisti esteri. In tal caso è bene farsi rilasciare la ricevuta. Catene per neve Le catene per neve possono essere utilizzate soltanto qualora le strada siano ricoperte di neve. Pedaggi autostradali Alcune autostrade sono a pagamento, il pedaggio si può pagare in valuta locale, in euro oppure dollari oppure con carta di credito. Transito di automezzi pesanti Per poter transitare su alcune strade nazionali polacche è obbligatorio il pagamento di un pedaggio, nel caso di veicoli che abbiano peso superiore a 3,5 t e autobus. Nel corso del 2011 è stato introdotto il nuovo sistema di pedaggio, denominato Via-TOLL. Il Via-TOLL opera con un sistema wireless e comunica con strutture installate sulla rete stradale dotate di piccole antenne in grado di ricevere le informazioni da ciascun veicolo in transito, sui cui viene calcolato il dovuto pedaggio. Maggiori informazioni potranno essere reperite direttamente sul sito del Ministero dei Trasporti, Costruzioni ed Economia Marittima polacco al seguente indirizzo: www.gddkia.gov.pl/en/, in lingua inglese. Per il reperimento dei Via-TOLL, la relativa registrazione e le tariffe applicate, si può consultare il sito http://www.viatoll.pl/en/heavy-vehicles/news, anch’esso del Ministero dei Trasporti ed in lingua inglese. Da notare che il sistema Via-TOLL non viene utilizzato su alcune tratte autostradali, gestite da società private. Trasporti in generale La rete dei trasporti pubblici urbani sia su gomma che su rotaia è piuttosto estesa e di buon livello. La rete della metropolitana è limitata (una sola linea a Varsavia;attualmente in costruzione la seconda). Migliori invece i collegamenti ferroviari interurbani che sono effettuati con mezzi relativamente moderni e veloci. Assai carente è la rete stradale extra-urbana: pochi i tratti autostradali e le strade statali sono a volte poco sicure, a causa del manto stradale sconnesso e soprattutto in inverno per le forti nevi.

Condividi con i tuoi amici:

PRESS
Sei un giornalista, fotografo o videoreporter di viaggio ed hai del materiale per Polonia?

Iscriviti e aggiungi Polonia tra i posti in cui sei stato
Partnership
Video Polonia
DANZICA BY NIGHT
Gdansk (Danzica) - Polska (Polonia)
Gdańsk, Poland - May 2012 (1080 HD)
Gdansk, Poland

Vedi tutti i video di Polonia »
ESC

Oppure registrati per commentare il diario
Lingue: Italiano - English

Chi siamo - Condizioni - Crea una Scheda Business - Opportunità di lavoro - Centro assistenza - Legge sulla privacy -

Tripblend © 2012 - Tutti i diritti riservati - Tripblend è proprietà di Imagina Studio - P.Iva IT01083440329 - Per maggiori informazioni: Num. Verde 800.910492 oppure info@tripblend.com