Search in:
No places found suggest a new place

Alto Adige, per tornare bambini - in vacanza con i Familienhotels

Diary published by
Chiara Meriani

Alto Adige, per tornare bambini

Share with your friends:

in vacanza con i Familienhotels

Tra bagni di fieno, gite nel bosco, pane da fare con le proprie mani, erbe curative, leggende e giochi all’aria aperta, la Val Pusteria incanta a ogni età!

Articolo tratto da Viaggivacanze.info

St. Lorenzen

Montagne rocciose, prati verdissimi su pendii scoscesi e una vista sulla valle che invita a fermarsi e a godere del panorama: nuvolette che si rincorrono, un treno che passa e scompare tra i fianchi delle montagne; alberi da frutto ancora in fiore. Siamo a St. Lorenzen (www.st-lorenzen.com) nel maso di montagna della famiglia Hochgruber che apre la sua casa e svela i suoi segreti a ospiti grandi e piccini. “E questa cos’è?” Gottfried tiene in mano un piccolo vasetto di una crema che pare quasi un olio. “È la giovinezza in un barattolino”, dice scherzando. “Occhio, che se ne usi troppa torni tra i banchi di scuola…” Non saranno solo le “pozioni magiche” (creme, unguenti, tinture madri e perché no, anche grappe) create dalle mani esperte di chi conosce ogni filo d’erba e ogni ramoscello delle proprie montagne: qui davvero par di ringiovanire, complici i prati che incitano a correre, quell’aria frizzante di montagna che riempie di energia, il cibo che più genuino non si può… Tutto contribuisce a rendere un soggiorno in Alto Adige una vacanza davvero rigenerante: a prova di genitore stressato e di bambino che sembrerebbe mai esaurire la propria energia.

Coccole per grandi e piccini al Familienhotel

Meta perfetta, dunque, per famiglie con bambini, che si scopriranno piccoli esploratori nei Campo Esplora Natura organizzati dal Family Hotel Lido Ehrenburgerhof: il primo, la casa madre dei Familienhotels (www.familienhotels.com) che, a Chienes - Kiens, offre la sua ospitalità d’eccezione dal 1957. E mentre i bimbi sono in ottime mani (quando piove, c’è sempre l’opzione del Falkyland, “paradiso terrestre” dove ci si può scatenare o giocare tranquilli in compagnia di Efy, esperta pedagoga che i bambini adorano, e di Falky, la mascotte), i grandi avranno tutto il tempo di farsi coccolare con una tisana e un bagno di fieno (l’erba pizzica. ma rigenera davvero) o piuttosto un buon piatto di speck e un vino d’eccezione. E guardando la soddisfazione dei figli al ritorno dall’esplorazione del bosco, magari notturna per i più temerari, scappa facile il commento: “come vorrei tornare bambino!”

Parco Avventura e Olimpiadi per bambini

Per i più avventurosi, indifferentemente dall’età, è tappa immancabile il Parco Aventura Kronaction di Plan de Corones (www.kronaction.com): in prossimità del Lago d'Issengo tra Chienes - Kiens e Falzes - Pfalzen, sempre in Val Pusteria, tutti potranno improvvisarsi Indiana Jones. Si inizia con il percorso Taka-Tuka per bambini dai 2 ai 6 anni (a 1 metro e mezzo di altezza); segue il Surf, percorso galleggiante dai sei anni in su, a circa tre metri di altezza; e l’Expert, percorso a 14 metri per adulti e ragazzi sopra i 12 anni. Non mancano le offerte “team building”, i percorsi “mano nella mano” che stimolano confidenza e spirito di squadra; e l’adrenalina pura del Powerfan, caduta libera da 13 metri… Solo per under 12, invece, le Olimpiadi per bambini organizzate a San Vigilio di Marebbe St.Vigil dal 1980 (www.kronplatz.com): corsa dei sacchi, tiro alla fune, giochi d’acqua, tiro con l’arco, staffetta, gioco del cucchiaio, giochi con i pony e… mungitura della mucca! Per concludere una caccia al tesoro con “quizzone” riguardante storia, leggende e curiosità dell’Alto Adige. Coppe e medaglie per i vincitori, caramelle per tutti.

Video del Parco Aventura Kronaction sul Plan de Corones Kronplatz

C'era una volta...

… la principessa della Luna, che si era innamorata del principe delle Dolomiti. Lo sposò, e andò a vivere tra le montagne. I buoni salvan allora (gnomi di queste montagne) catturarono i raggi della luna e li intrecciarono fino a farne un grande mantello argentato e lucente: ogni notte lo stendono sulle rocce perché la principessa non soffra di nostalgia (www.altabadia.org).

Bibliografia

Alto Adige, terra di feste, riti e tradizioni, Giunti progetti educativi
Alto Adige, monti magie e storie per giovani viaggiatori, Giunti progetti educativi
Alto Adige per piccoli esploratori: escursioni a misura di bambini, Oswald Stimpfl, Folio editore

Come arrivare

Al Family Hotel Lido Ehrenburgerhof si può arrivare comodamente in treno: è situato a pochi passi dalla stazione di Casteldarne (Chienes - Kiens), sulla ferrovia che collega Bolzano a San Candido - Innichen (http://www.hotel.bz.it). Merita provarla: anche perché, una volta in Trentino Alto Adige, la Mobilcard permette, con un unico biglietto, di spostarsi in maniera comoda ed ecocompatibile. Include tutti i treni regionali in Alto Adige, gli autobus del trasporto locale (i citybus, le linee autobus urbane ed extraurbane); le funivie del Renon - Ritten, di Maranza, di San Genesio Atesino - Jenesien, di Meltina - Moelten e di Verano - Voeran; il Trenino del Renon e la Funicolare della Mendola. I bambini sotto i sei anni viaggiano gratis. La Mobilcard è acquistabile presso tutti i punti vendita del trasporto integrato Alto Adige, tutti gli uffici turistici e in molti esercizi ricettivi. Info: www.familienhotels.com - www.suedtirol.info - www.kronplatz.com
Or Register to write a comment for this diary
ESC

Or register to write a comment for this diary
Languages: English - Italiano

About us - Conditions - Create a Business Account - Careers - Help - Privacy legacy -

Tripblend © 2012 - All rights reserved - Tripblend is property of Imagina Studio - P.Iva IT01083440329 - For more information: info@tripblend.com